Come si cura la dermatite atopica: 6 cose da fare

 La dermatite atopica va curata con rimedi semplici, ce ne parla l'esperto.

 

Vi abbiamo parlato di cos'è la dermatite atopica, quali sono le cause, quali sono i sintomi e la sua relazione con le allergie. Abbiamo anche accennato al fatto che esiste un centro di cura di eccellenza in Europa per la dermatite atopica nei bambini attraverso le acque termali: le Terme di Comano in Trentino.

Abbiamo avuto l'occasione di parlare di questo con il dottor Ermanno Baldo, un pediatra con esperienza pluriennale nella cura di dermatiti, che ora opera presso le Terme di Comano; dalla lunga chiacchierata avuta con lui possiamo riportarvi come si cura la dermatite atopica, o meglio, come si tratta questa patologia. Infatti la dermatite atopica non è curabile in modo definitivo, perché ha la tendenza a ripresentarsi ciclicamente, ma può e deve essere tenuta sotto controllo per evitare che si aggravi o che ingeneri altre patologie.

Come si cura la dermatite atopica

1. Acqua e crema: bagnetti frequenti con oli minerali e crema emoliente

Acqua e crema sono i due aspetti fondamentali nella dermatite. In assoluto i due elementi più importanti nella sua cura.

La dermatite atopica priva la pelle del suo strato di protezione lipidica, questo la porta a perdere acqua oltre il normale, infatti la pelle si presenta secca, ruvida e squamosa.

Un tempo si pensava che lavarsi spesso peggiorasse la situazione, oggi sappiamo che, non è così, ma con delle accortezze.

bagnetto dermatite atopica

Il bagnetto:

  • l'acqua è benefica e fondamentale, perché è curativa. Ecco perché la terapia termale produce grandi benefici. L'ideale sono dei bagni quotidiani brevi, seguiti immediatamente da abbondante crema;
  • i saponi possono essere molto nocivi su una pelle con dermatite atopica, perché tendono a rimuovere il grasso dalla pelle;
  • per la detersione, occorre dunque utilizzare detergenti a base oleosa;
  • vanno utilizzati oli detergenti di tipo minerale (petrolati) anziché di origine vegetale, perché gli oli di origine vegetale possono creare sensibilizzazioni e predisposizioni ad allergie da contatto (oli da detersione, ad esempio quelli della gamma Candinet)



Nella terapia termale, i bambini fanno quotidianamente dei bagni nell'acqua calcio magnesiaca, oligominerale delle Terme di Comano per un periodo ideale di 12 giorni, e comunque non inferiore alla settimana.

crema dermatite atopica

La crema:

  • la crema emoliente, al pari dell'acqua è indispensabile nei casi di dermatite atopica: crea sulla pelle quella barriera protettiva di cui i bimbi atopici sono privi aiutando nella prevenzione di infezioni.
  • La crema va applicata entro 3 minuti dal bagnetto, ha la funzione di creare una barriera ed evitare la repentina perdita dell'acqua;
  • per un bambino vanno utilizzati 200 grammi di crema emoliente a settimana, la crema va spalmata in modo abbondante su tutto il corpo, non solo nelle zone eczematose.
  • Occorre utilizzare delle creme di ultima generazione studiate per la dermatite atopica. Purtroppo in Italia, diversamente da quanto accade in Nord Europa, non sono mutuabili e sono ancora abbastanza costose.


2. Educazione ed empowerment familiare

scuola atopia

Dopo il corretto utilizzo di acqua e creme, il secondo elemento chiave per la cura della dermatite atopica è aiutare la famiglia, in particolare l'adulto che più si occupa del problema (in genere la mamma) a conoscere la dermatite atopica, come affrontarla nei suoi vari aspetti, cosa migliora e cosa peggiore le condizioni. Insomma, mettere mamma e papà nelle condizioni di sentirsi capaci ed in grado di aiutare il bambino, migliorando la vita di tutta la famiglia.
Questo aspetto è così importante che è parte del protocollo di cura adottato alle Terme di Comano dove, mentre i bimbi fanno le cure termali per la dermatite, i genitori frequentano la “scuola dell'atopia”: un programma di educazione terapeutica rivolto ai pazienti atopici e i loro famigliari che permette di:

  • conoscere meglio la malattia
  • conoscere le diverse proposte di cura e saper scegliere quella più appropriata
  • acquisire competenze di autovalutazione e automedicamento
  • adattare la malattia alla propria vita
  • uscire dalla logica del fallimento e della rassegnazione.

La Scuola dell’Atopia è un luogo di ascolto e di scambio, durante il quale gli specialisti delle Terme di Comano, il pediatra e la psicologa, forniscono consigli per la gestione della malattia.

3. Prevenzione ambientale

pulizia acari dermatite atopica

Come abbiamo raccontato in precedenza, la dermatite atopica compromette la funzione di barriera da parte della pelle. E' dunque più facile che batteri ed allergeni possano farsi largo verso il bambino. Questa è una delle cause che rende gli atopici, spesso anche soggetti allergici.

Per questa ragione è molto importante:

  • evitare di tenere in casa animali (cani e/o gatti) in caso di allergia dimostrata
  • mantenere in casa un giusto grado di umidità (né troppo secca, né troppo umida)
  • evitare il fumo attivo e passivo
  • pulire la casa con l’aspirapolvere almeno 2 volte alla settimana
  • utilizzare presidi anti-acaro della polvere (anche se non è stata dimostrata allergia): utilizzo di coprimaterassi e copricuscini semipermeabili
  • lavare spesso in acqua i giocattoli con cui il bambino gioca più di frequente

Non esporre il bambino ad allergeni, quando manifesta la dermatite, è molto importante per la salute futura. Le Terme di Comano, trovandosi in media montagna con un clima mite e balsamico, si collocano in un luogo privo dei maggiori allergeni, come gli acari.


4. Occhio all'uso dei farmaci nei casi di dermatite atopica

farmaci dermatite atopica

Nei bambini è fondamentale un'attenzione in più quando si somministrano farmaci, in particolar modo cortisonici e antibiotici, per contrastare gli effetti della dermatite. E' bene non utilizzare questi presidi medici se non prescritti da uno specialista pediatrico della dermatite atopica. Ecco i pericoli dell'utilizzo dei farmaci ed un'alternativa.

Gli antibiotici:

l'utilizzo in tenera età, su bambini atopici di antibiotici, può renderli antibiotico resistenti, rendendo il farmaco inutilizzabile da grandi. Sui bambini che soffrono di dermatiti atopiche se mai si rendesse necessario un antibiotico locale, occorre utilizzare principi attivi non presenti in antibiotici che potrebbero utilizzare in futuro, per non compromettere la possibilità di curarsi in futuro.

Spesso un'ottima alternativa per scongiurare le infezioni è utilizzare l'amuchina in diluizione all'1% per lavare la pelle. Dopo il lavaggio utilizzare sempre la crema.

Il cortisone:

va utilizzato solo se prescritto da un medico specialista della dermatite atopica pediatrica, perché in genere il cortisone genera una risposta immediata, ma poco dopo la dermatite divampa più forte e rischia di essere più difficile da alleviare.

L'alternativa al cortisone è il protocollo di bagni, creme e wet wrapping (che spiego sotto).

Gli antistaminici:

non vanno utilizzati per ridurre il prurito.

In genere, per ridurre il prurito, in luogo di antistaminici e cortisonici, molto più efficace e privo di controindicazioni il wet wrapping.
Se il prurito dovesse persistere, si possono eventualmente usare gli antistaminici sistemici da dosare in base al peso del bambino, sotto prescrizione del pediatra (solo se il bambino non dorme e si ricerca l'effetto sedativo per farlo riposare meglio).


5. Wet wrapping

wet wrapping dermatite atopica

Come abbiamo spiegato nell'articolo sulla dermatite atopica, il problema è che la pelle non produce lo strato lipidico, perde le riserve di acqua e risulta secca, squamosa e prude moltissimo.

Il metodo migliore per ridurre il prurito ed aiutare il ripristino della pelle, è il wet-wrappig, un metodo in 4 passi:

  • detergere la pelle con soluzione fisiologica
  • mettere uno strato di crema
  • avvolgere con una garza bagnata di soluzione fisiologica
  • quindi avvolgere con una garza asciutta

Questo sistema consente all'acqua di evaporare molto lentamente, consentendo alla pelle di assorbire l'idratazione. Molto efficace nella riduzione del prurito.

Alle Terme di Comano, sui casi molto gravi (un 5% dei bambini atopici), si utilizza il Wet wrap dressing, ovvero la tecnica del wet wrapping viene applicata su tutto il corpo. I risultati sono straordinari dopo soli 4-5 giorni.


6. Le Terme di Comano

Un ciclo curativo alle Terme è la terapia più efficace; se fatta prima dell'anno di vita può essere risolutiva.
Ovviamente parliamo delle Terme di Comano, cioè di una struttura termale specializzata nel trattamento di dermatite atopica e psoriasi, con uno staff medico multidisciplinare specificatamente formato per il trattamento delle dermatiti pediatriche ed una struttura pensata appositamente per accogliere bambine, bambini e genitori.
La cura termale a Comano è praticabile anche a carico del servizio sanitario nazionale.

L’acqua termale ha proprietà antinfiammatorie, lenitive ed emollienti.
La terapia termale, priva di contro indicazioni, consiste in bagni termali che riducono il prurito e l’arrossamento, migliorano l’idratazione, allungano i tempi di remissione. Ovviamente associati all'utilizzo di creme, come abbiamo spiegato sopra.

Immediatamente dopo il bagno termale, sulla pelle ancora umida, viene applicato l'emolliente realizzato anch'esso con l'acqua delle Terme di Comano. Il reparto cura pediatrico, infatti, è attrezzato sia con stanzini da bagno (dove le vasche sono a misura di bambini, anche di pochi mesi) che con box per l'applicazione di emolliente, dove personale medico e infermieristico insegna ai genitori come mettere le creme.

Il centro ha un'equipe medica specializzata nella cura delle dermatiti nei bambini e il protocollo di cura prevede anche una formazione alle famiglie sulla gestione della dermatite che consente di migliorare la salute del bambino e il benessere della famiglia.

I risultati durano nel tempo, come dimostrano le ricerche mediche.
Nel 2011 è stato condotto uno studio su 100 bambini, 50 curati secondo il protocollo delle Terme di Comano, senza farmaci, con la balneoterapia, e 50 secondo il protocollo ospedaliero a base di corticosteroidi topici.

Dopo due settimane di trattamento entrambe le terapie per la dermatite atopica si sono dimostrate efficaci e sicure nel migliorare la gravità della malattia e la qualità di vita dei bambini e delle loro famiglie.
Dopo 4 mesi dalla fine della terapia, la cura termale ha però dato un miglioramento maggiore, più duraturo nel tempo, con un minor numero di recidive e una minor necessità di utlizzare farmaci, come il cortisone.
A seguito di questa ricerca, le cure termali di Comano sono le uniche in Italia ad essere inserite nelle Linee Guida per la cura della dermatite atopica elaborate dalla Società Italiana di Immunologia e Allergologia Pediatrica (SIAIP).

I bambini sotto l'anno, alle Terme di Comano, in genere guariscono con un ciclo di balneoterapia di 2 settimane. Mentre per i bambini più grandi la malattia si comporta come una malattia cronica immunitaria, che si ripresenta periodicamente.
Per questa ragione i bambini con dermatite atopica andrebbero curati prestissimo. Alle Terme di Comano i bambini vengono trattati sin dagli 8 mesi di vita.

Alle Terme di Comano per ogni bambino o adulto in cura per la dermatite atopica viene definita, in sede di visita medica d’inizio cura, una terapia personalizzata che tiene conto delle caratteristiche individuali di ognuno, di patologie concomitanti, di eventuali terapie in atto. 

Le visite mediche vengono effettuate dallo staff medico, composto da specialisti in diverse discipline. Il ciclo termale ideale, in assenza di trattamento farmacologico, prevede un periodo minimo di 10/12 giorni. 
Ai bambini è riservato un reparto di cura su misura, allegro e colorato, con vasche da bagno più piccole, giochi per il bagnetto, fasciatoi. Il protocollo completo di cura è di 12/15 bagni, 12 bagni sono gratuiti con il servizio sanitario nazionale.

Sul sito delle Terme di Comano, trovate moltissime informazioni di rilievo, anche per organizzare una visita: da come ottenere la terapia con il servizio sanitario nazionale, al costo delle prestazioni se non si utilizza tale servizio, a come trovare ospitalità in zona, alle informazioni medico scientifiche.

di Barbara Siliquini

in collaborazione con 
terme di comano

 

 

 

crediti immagini Shutterstock:
bambina con dermatite: silentalex88
incona medico: 274743242 su Shutterstock
bagnetto: Quintanilla
Mamma che mette la screma: didesign021
wet wrapping: Praisaeng
pulizia: perfectlab
acaro: 499352374

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Aggiungi commento


adsense_correlati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.