Tutta un'altra scuola: 6 alternative al modello convenzionale

Scuola senza zaino, Città Pezzaloni, Woldorf, Montessori, libertaria, parentale e un appuntamento per contaminarle tutte.

La scuola, così come la conosciamo (banchi, aule, lezioni frontali, compiti e voti) comincia a stare stretta ad un numero sempre maggiore di ragazzi, insegnanti e famiglie. Da tempo ormai si levano voci critiche dentro e fuori la scuola di Stato per adottare nuovi paradigmi, nuovi approcci, per trovare un nuovo sguardo al senso dell’educazione.

Non mancano le esperienze, i metodi e le proposte che possono costituire un’alternativa valida al “modello istituzionale”. Vediamone alcune.

Rete Scuole Senza Zaino

scuola senza zaino

Conta ormai parecchie centinaia di scuole aderenti in tutta Italia, pubbliche e paritarie.

L’idea è nata da Marco Orsi, dirigente scolastico lucchese che propone un metodo in cui i materiali sono in comune, gli studenti sono dotati di una cartellina leggera per i compiti a casa, aule e ambienti vengono arredati con mobilio funzionale e dotati di strumenti didattici sia tattili che digitali.

Si punta all’educazione sulla base di tre valori: responsabilità, comunità e ospitalità.

Scuola Città Pestalozzi

Una delle sperimentazioni di scuola pubblica innovativa autorizzate dal Miur. Ha sede a Firenze, accoglie alunni dai 6 ai 14 anni ed è organizzata in quattro bienni.

Lo spazio dell'apprendimento si allarga oltre le classi e il tempo scuola non è più il solo tempo della lezione frontale.
Il lavoro scolastico avviene in più ambienti e in più situazioni e pone al centro l’attenzione alle relazioni personali per rinnovare le forme della vita comunitaria. 

Scuole Steiner Waldorf

scuola steineriana1

In Italia quelle ufficiali sono riconosciute dalla Federazione omonima, anche se operano diverse altre scuole ad ispirazione steineriana senza affiliazione all’ente.

La pedagogia Steiner Waldorf, fondata sugli studi di Rudolf Steiner, parte dal presupposto che ogni essere umano viva tre diversi aspetti dell’esistenza: quello fisico, dei sensi; quello interiore, dei pensieri e sentimenti; e quello degli ideali.

L’educatore ha il compito di sostenere l’allievo nel suo cammino evolutivo.
Il percorso didattico è suddiviso in tre settenni con la caratteristica del cosiddetto “insegnamento a epoche” e la valutazione dello sviluppo generale dell’allievo.

Scuole Montessori

montessori

Il metodo ideato da Maria Montessori si è diffuso moltissimo in tutto il mondo. In Italia, dove esiste l’Opera Nazionale Montessori, sono state aperte molte scuole private ma anche tante sezioni di scuola pubblica in cui lo si applica.

La finalità del metodo Montessori è quella di e-ducare (portare fuori) il potenziale di cui ciascun individuo dispone, aiutandolo ad esprimere al meglio talenti e predisposizioni.
Tutte le modalità montessoriane dell’apprendimento sono finalizzate ad amare l’apprendimento stesso e i risultati sono solo uno degli effetti.

Scuola libertaria

scuola libertaria

 

L’approccio libertario/democratico non ha un modello universalmente valido e la realtà di queste esperienze è ancora frammentata e non conta grossi numeri.

Sostanzialmente in questo approccio bambini e ragazzi sono chiamati a partecipare in prima persona e a decidere dei loro percorsi educativi, stabilendone spesso anche le regole.
Un esempio di lungo corso di scuola democratica e partecipativa è Summerhill in Inghilterra.

Homeschooling e scuola parentale

scuola parentale

Sta prendendo piede in Italia la scelta di educare i figli a casa oppure in piccole comunità educative dove possono essere gli stessi genitori a fungere da insegnanti oppure delegare a operatori scelti da loro.

Lungi dall’incarnare il luogo comune del bambino che non socializza con gli altri, le più recenti evoluzioni di questo approccio educativo avanzano invece proposte molto interessanti di un modo differente di vedere l’apprendimento, che nasce calato in un contesto aperto e sociale anziché circoscritto tra le quattro mura delle classi.

Tutta un’altra scuola” l'appuntamento per parlarne

Tutte queste voci, esperienze da tutta Italia, progetti e realtà che si raccontano e condividono idee e riflessioni, troveranno espressione nella due-giorni che si terrà il 10 e 11 settembre 2016 a Vaiano (Prato): “Tutta un’altra scuola” manifestazione giunta alla seconda edizione, coordinata da Terra Nuova e con un gruppo promotore costituito da esponenti di tutte queste diverse voci. Voci che raccontano un nuovo modo di fare scuola e che hanno un comune denominatore: il bambino e il ragazzo sono al centro del processo educativo, che deve essere ad essi funzionale.

Tutta un’altra scuola vuole favorire una “contaminazione educativa” che costruisca, faccia crescere, agevoli un cambio di paradigma che in tanti ormai sentono sempre più urgente.

La domenica ci sarà anche un evento dedicato esclusivamente ai ragazzi.

Il programma di Tutta un'altra scuola 

Sabato 10 settembre
Presso: area scuola media Bartolini, ingresso via Vitali

  • Ore 9.30 Apertura della manifestazione e registrazione partecipanti ai seminari (per i seminari del sabato l’iscrizione è obbligatoria)
  • Ore 10 Saluti delle autorità
  • Ore 10.15 Presentazione della seconda edizione di “Tutta un’altra scuola” e saluto degli organizzatori
  • Incontri “Le scuole e le esperienze educative si raccontano”:
  • Dalle 11 alle 19 si susseguiranno nella palestra della scuola media incontri pubblici aperti a tutti che consentiranno a esperienze educative e scolastiche innovative e originali di presentarsi e rispondere alle domande dei presenti:
  • 11-11.30: Educare insieme bambini di età diverse. L’esperienza di Viterbo con Claudia De Angelis
  • 11.30-12 11.30-12 Liberi di disegnare e di essere: sulle orme di Arno e di André Stern. L’esperienza di Vicenza con Maria Pia Sala
  • 12-12.45 Praticare la scuola del dialogo, l’esperienza di Siena con Antonio Vigilante
  • 12.45-13.30 Scuola democratica, l’educazione e il senso della vita con Irene Stella
  • 14.30-15 A scuola da vivi. Ovvero: come godersi le superiori con Elena Guidi
  • 15-15.30 Progetto Inner Peace. Per cambiare il mondo partiamo dai bambini con Fiorella Brancaleone
  • 15.30-16.15 Disimparando s’impara con Raffaella Cataldo
  • 16.15-17.00 Bimbisvegli, la scuola primaria di Asti che guarda a Summerhill, a Don Milani e alla Montessori con Giampiero Monaca e Lina Prinzivalli
  • 17-17.45 Artademia. La non-scuola. L’esperienza di Milano con Silvia Pagani
  • 17.45-18.30 Ludopedagogia, oltre i banchi di scuola, nella relazione educativa e nella didattica con Tina Nastasi
  • 18.30-19 Genitori e insegnanti “alla pari”. L’esperienza di Civita Castellana con Gaia Di Benedetto

11 Seminari di approfondimento in contemporanea sabato 10 settembre:

11.15-12.30, pausa pranzo e 15.30-18.30: undici seminari in contemporanea, ospitati ciascuno in aule diverse della scuola media di Vaiano (i posti sono limitati, è l’unica attività per cui è necessaria l’iscrizione)

  1. • Voglio fare un’altra scuola! Avviare oggi una scuola parentale tra sogni, criticità e utopie
    A cura di Cecilia Fazioli e Valerio Donati (scuola CampoVolo di Faenza); Arianna Frasca e Paola Francesconi (scuola parentale Parlarepace di Massarosa, Lucca); Roberto Guardigli e Michele Cavasin (scuola di Titù, Treviso).
  2. • Come avviare un agrinido/agriasilo e cenni sull’asilo nel bosco
    A cura di Margherita Rizzuto e Giuseppe Orefice di Agrigiochiamo e di Chiara de Santis e Francesca Durastanti di AiCare.
  3. • Homeschooling. Sei pronto a non mandare i tuoi figli a scuola?
    A cura di Erika di Martino
  4. • L’insegnante è autentico se l’educazione diventa esperienza: l’approccio outdoor
    A cura di Christian Mancini e il team di Nature Rock
  5. • Senza Zaino: ambienti di apprendimento e competenze
    A cura di Grazia Merotoi e Silvia Coppedè, rete Scuole Senza Zaino
  6. • L’osservazione del bambino nell’approccio montessoriano
    A cura di Micaela Mecocci, Anna Allerhand, Susanna Castellett, docenti e formatrici Montessoriane
  7. • Controeducazione: un’altra educazione possibile (e impossibile) oltre i vincoli attuali.
    A cura di Paolo Mottana, docente di filosofia dell’educazione all’Università Milano Bicocca
  8. • La crisi dell’adolescente in un mondo di adulti in crisi (se il sentire si riscalda, il giovane si rende disponibile all’azione)
    A cura di Sabino Pavone, vicepresidente della Federazione Nazionale delle Scuole Steiner Waldorf, e Adele Caprio, autrice di “Pedagogia. Un’arte in divenire”.
  9. • L’educazione ci può salvare: una scuola dal paradigma rivoluzionario, Alice Project
    A cura di Gloria Germani (filosofa e scrittrice), Alice Lugnan e Agata Montevecchi (formatrici) e Mauro Scardovelli (giurista, psicoterapeuta, musicoterapeuta).
  10. • La didattica laboratoriale nella scuola secondaria di primo grado. Dall’esperienza di Scuola Città Pestalozzi.
    A cura di Marta Monnecchi e Monia Bianchi, insegnanti di Scuola Città Pestalozzi
  11. • Autoformazione dei futuri insegnanti
    A cura di Andrea Sola, redattore del sito www.educareallaliberta.org e animatore del Centro Pandora di Mestre.

Laboratori e animazioni per i bambini sabato 10 settembre

  • 11.30-12-30 La crema Budwig fatta dai bambini. A cura di Claudia Gentili e del suo “Capitan Cucino”
  • 11.30-12.30 Drammatizzazione: Dal fiore al miele. A cura della Fattoria Didattica La Serra
  • 11.30, 12.30 Atelier di luce. Giochi e fantasie con le luci a cura di La Bottega dei Talenti
  • 11.30-13 Laboratorio di lana cardata
  • 11.30-12 Laboratorio di pittura ad acquarello steineriano
  •  Nella mattinata manipolazione della creta a cura degli asili nel bosco di Ostia e Monza/Brianza
  • 15.30-16.30 PanAnimato. A cura di Claudia Gentili e del suo “Capitan Cucino”
  • 15.30-17 Truccabimbi con i colori dei personaggi delle fiabe
  • 16.30 Pittura sociale, laboratorio per adulti
  • 16-17.30 Costruiamo insieme gli spaventapasseri. A cura della Fattoria Didattica La Serra
  • 16-19 Laboratorio di lana cardata
  • 16.30, 17.30 Atelier di luce. Giochi e fantasie con le luci a cura di La Bottega dei Talenti
  • 17-18 Spettacolo di burattini con Fata Novella e clown Panzanella
  • Nel pomeriggio gioco e manipolazione con materiali del bosco a cura degli asili nel bosco di Ostia e Monza/Brianza
  • Tutto il giorno attività esperienziale all’aperto per i bambini a cura dello staff di Nature Rock; laboratorio Montessori a cura di ParlarePace e animazione e giochi di legno con la Rete Toscana Genitori Waldorf
  • Spazio fascioteca e punto ristoro

Casa del Popolo, sala Kiwi, via Braga 1

  • Ore 11.30-12.30 Laboratorio di yoga per bambini e genitori con Alberto Ferraro del Centro Yoga Firenze
  • Ore 15-17 Laboratorio di teatro evolutivo tenuto da Adele Caprio

Piazza 1° Maggio

  • 16.30-18 Laboratorio musicale “Coro dell’orecchio verde” e spettacolo con testi di Rodari in musica a cura di Stefano Panzarasa, responsabili servizi educazione ambientale Parco dei Monti Lucretili
  • 21 spettacolo musicale, ritmi e danze etniche
  • Iniziative collaterali

Alla badia di Vaiano incontri su salute e benessere, nelle piazze e strade del centro: attività per bambini, laboratori, street food, mercatino bio, esposizioni dedicate all’energia rinnovabile

Domenica 11 settembre

Presso: area scuola media Bartolini, ingresso via Vitali


9.30-12.30 Conferenze in contemporanea (palestra e tensostruttura), accesso libero:

  • Bambini “digitali”: demenza, dipendenza o nuovi linguaggi e pensieri? Tutto sta a dosare cosa, quando e come, anche a scuola
    Con Sabino Pavone Federazione nazionale delle scuole Steiner Waldorf; Monia Bianchi e Marta Monnecchi, Scuola Città Pestalozzi; Maria Ranieri docente di Scienze della Formazione Università di Firenze; Gloria Germani, Alice Project; Michael Newman, insegnante alla Summerhill School
  • Ma perché i ragazzi abbandonano la scuola?
    Con Cesare Moreno Maestri di strada, Napoli; Fiorella Farinelli, scrittrice, già direttore generale Ministero dell’istruzione; Giovanni Zoppoli, Centro Ricerche Mammut di Scampia, Napoli; Andrea Sola, educazione libertaria; Adele Caprio autrice di “Pedagogia: un’arte in divenire”; Christian Mancini esperto di educazione esperienziale; Alessandra Salvati, dirigente polo scolastico Vaiano

15.30-18.30. Conferenze in contemporanea (palestra e tensostruttura), accesso libero:

  • Voti, valutazioni e compiti a casa: sì o no? Armi a doppio taglio
    Con Erika Di Martino, rete homeschooling; Iselda Barghini, rete Scuole Senza Zaino; Maurizio Parodi dirigente scolastico e promotore di Basta Compiti!; Enrico Galiano, insegnante, scrittore, autore di ScuolaZoo; Gianluca Carmosino, giornalista e scrittore
  • Dentro o fuori dall’aula? La lezione frontale ha i giorni contati? Una scuola di confini o di orizzonti?
    Con: Paolo Mottana, docente di filosofia dell’educazione all’università Milano Bicocca; Cecilia Fazioli e Valerio Donati, scuola parentale CampoVolo di Faenza; Micaela Mecocci e Federico Parini docenti e formatori Montessori; Giuseppe Paschetto insegnante, ideatore della campagna “Non si S-Budelli l’Italia; Margherita Rizzuto, presidente di Agrigiochiamo

Laboratori e animazioni per i bambini

  • 10 Laboratorio di argilla
  • 10 Laboratorio di falegnameria
  • 10-11 FruttArt. A cura di Claudia Gentili e del suo “Capitan Cucino”
  • 10-13 Laboratorio di lana cardata
  • 10.30-11.30 Drammatizzazione: Dal fiore al miele. A cura della Fattoria Didattica La Serra
  • 11-12 Spettacolo di burattini con Fata Novella e clown Panzanella
  • 11.30, 12.30 Atelier di luce. Giochi e fantasie con le luci a cura di La Bottega dei Talenti
  • Nella mattinata manipolazione della creta a cura degli asili nel bosco di Ostia e Monza/Brianza
  • 15.30-16.30 Spettacolo di burattini con Fata Novella e clown Panzanella
  • 16 Laboratorio di falegnameria
  • 16-19 Laboratorio di lana cardata
  • 16.30-17.30 FantaSandwich. A cura di Claudia Gentili e del suo “Capitan Cucino”
  • 16.30-18 Truccabimbi
  • 17-18.30 Costruiamo insieme gli spaventapasseri. A cura della Fattoria Didattica La Serra
  • 16.30, 17.30 Atelier di luce. Giochi e fantasie con le luci a cura di La Bottega dei Talenti
  • Nel pomeriggio gioco e manipolazione con materiali del bosco a cura degli asili nel bosco di Ostia e Monza/Brianza
  • Tutto il giorno attività esperienziale all’aperto per i bambini a cura dello staff di Nature Rock; laboratorio Montessori a cura di ParlarePace e animazione e giochi di legno con la Rete Toscana Genitori Waldorf
  • Spazio fascioteca e punto ristoro

Giardini di Cangione, viale Aldo Moro

15.30-19.30. Evento giovani. “Noi, i giovani, siamo parte (e motore) del cambiamento che vogliamo”.

È l’evento che quest’anno Tutta un’altra scuola dedica interamente ai ragazzi. Il momento sarà dedicato a tutti i giovani, a partire dall’età delle scuole superiori fino all’università e oltre.

Un momento di confronto, discussione, condivisione ma anche di divertimento. Ci sarà musica con gruppi giovanili e il confronto tra protagonisti della creatività, dell’entusiasmo e della solida determinazione delle giovani generazioni. Gli ospiti racconteranno le loro esperienze di cambiamento, di riscatto, di realizzazione, i loro sogni e le loro ambizioni e si confronteranno con i giovani presenti in un reciproco scambio di visioni e di idee. Il momento musicale permetterà ai ragazzi di divertirsi insieme e di conoscersi. Durante e dopo la manifestazione Marcello Ascani intervisterà i ragazzi presenti per la realizzazione di un video su cosa i giovani pensano della scuola attuale e cosa chiedono invece di diverso al sistema educativo.

Con: Marcello Ascani, giovanissimo youtuber, studente liceale, che ha al suo attivo animazioni e video di successo; Francesco Riva, attore ventiduenne, porta sui palcoscenici d’Italia (con grande successo) il suo spettacolo sulla dislessia (che ha ma che non l’ha certo fermato); Stefano Piroddi, scrittore, autore del romanzo “Gli angoli remoti del presente” che narra di una rivolta giovanile contro il consumismo e la cultura dello sballo e dell’apparenza, nel segno di un Cambiamento, individuale e collettivo; Edoardo Carli, portavoce del collettivo studentesco Interstudio che si ritrova presso il centro culturale spazio AUT di Prato, dove vengono ospitati Laboratori teatrali, mostre, caffè letterario e attività per bambini; Edoardo Laino del collettivo di studenti universitari RossoMalpolo di Novoli (Firenze); Claudio Tongiorgi, referente regionale per la Toscana dell’Unione Studenti; Valerio Betti di AllenaMente (gruppo Altronauti).
Alla kermesse musicale ha aderito la band Nuur di Prato, con Edwin Lucchesi; Matteo Bellesi; Simone Ducci.

Partecipano con un loro spazio interattivo/informativo:

• Il team di Destinazione Umana (per viaggiare in modo consapevole alla scoperta di volti, anime e luoghi) e quello di AllenaMente (l’appoggio ai giovani per costruire un futuro cambiando i paradigmi)
• WWOOF Italia, il movimento mondiale che mette in relazione volontari e progetti rurali naturali
• Legambiente
• Unione degli Studenti

Casa del Popolo, sala Kiwi, via Braga 1
Ore 10-11 Laboratorio di teatro per bambini 4-9 anni a cura di Tamara Mastroiaco
11.30-12.30 “I respiri della giungla”. Laboratorio di yoga per bambini 4-9 anni a cura di Tamara Mastroiaco
Ore 16 Imparare ad essere ciò che si è, laboratorio per adolescenti a cura di Paolo Scopetani.
Ore 18 Presentazione del libro “Viaggio intorno ad una scuola primaria Montessori”, sostenuto e pubblicato dall’Opera Nazionale Montessori. Con Anna Maria Ceccacci insegnante Montessori
Piazza 1° Maggio
Dalle 16.30. Teatro di paglia. Coincidenza scenica condotta da Nicholas Bawtree e Pina Di Cienzo aperta alla partecipazione di adulti e bambini
Iniziative collaterali
Alla badia di Vaiano incontri su salute e benessere, nelle piazze e strade del centro: attività per bambini, laboratori, street food, mercatino bio, esposizioni dedicate all’energia rinnovabile

 

Immagini di Shutterstock bambina con lente di panco971, bambini nel bosco scuola libertaria di bikeriderlondon,

scuola senza zaino intoscana.it, scuola steineriana di Oriago eticamente.net

 

 

Promotori Tutta un'altra scuola

Il gruppo promotore di Tutta un'altra scuola è formato da: Claudia Benatti, giornalista di Terra Nuova (rivista che coordina l'iniziativa), Sabino Pavone vicepresidente della Federazione nazionale Scuole Steiner Waldorf; Iselda Barghini e Daniela Pampaloni di Senza Zaino; Monia Bianchi e Marta Monnecchi di Scuola Città Pestalozzi; Adele Caprio autrice del libro “Pedagogia: un’arte in divenire”; Cecilia Fazioli e Valerio Donati, Scuola CampoVolo di Faenza; Paolo Mottana docente di filosofia dell’educazione all’università Milano Bicocca; Micaela Mecocci docente e formatrice Montessori; Erika Di Martino rete homeschooling; Christian Mancini esperto di educazione esperienziale; Andrea Sola esperto di educazione libertaria; la scrittrice Gloria Germani.

www.tuttaunaltrascuola.it/

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


adsense_correlati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.