Uomo, #solotusaiche...

#Solotusaiche un intrigante flash mob per parlare di incontinenza maschile

Stazione ferroviaria Garibaldi di Milano in una movimentata giornata della settimana. Chi si affretta verso un treno, chi procede veloce con il telefonino all'orecchio. Un capotreno risponde alle richieste dei passanti, l’addetto alle pulizie abbraccia la scopa sulle scale dell’ingresso e il classico business man in giacca e cravatta è impegnato in una telefonata di lavoro.

Improvvisamente la stazione si riempie di musica e i passanti vengono catalizzati da un flash mob: un gruppo si mette a ballare sulle note di Full Monty, tra questi dieci uomini pronti a togliersi i vestiti ed esibire con sicurezza e fierezza la loro biancheria intima mentre cadono in terra delle cartoline con scritto #solotusaiche...

{youtube}7WtmpZ-H-i8{/youtube}

Oggi si svela il mistero #solotusaiche, che ha tenuto banco sui social network... da oggi è inlinea il sito www.SoloTuSaiChe.it un sito dedicato al tema dell'incontinenza maschile.
#solotusaiche... infatti nessuno si è accorto che la cosa strana era che gli uomini rimasti in mutande nel flash mob, indossavano tutti mutandine assorbenti o slip con protezioni assorbenti, quindi non della biancheria intima usuale.

Un modo completamente fuori dagli schemi, ironico, ma non ridicolizzante, per parlare apertamente, senza timori, del problema dell'incontinenza maschile. Un problema di cui si conosce poco e si parla pochissimo.
Sapevate che già a partire dai 40 anni il problema di piccole perdite di urina colpisce una parte della popolazione maschile? L'incontinenza riguarda circa 1 milione di uomini italiani con un’incidenza tra il 2 e il 10% sopra i quarant’anni.
E' un numero grosso, eppure la maggior parte di noi non ne ha mai sentito parlare.
Discutere di temi che riguardano la sfera intima pare inaccettabile, ci si trova a disagio e non si sa bene che frasi e che aggettivi utilizzare, ma se il disagio esiste, parliamone! Parliamone in tutti i modi, l'ironia del flash mob è un ottimo “rompighiaccio”, ma ora è importante che chi si confronta con questo tema possa sentire che non è solo, che può trovare soluzioni per migliorarlo.

E con questo spirito che TENA Men ha creato il sito solotusaiche.it, un nome discreto e intrigante che racchiude testimonianze, consigli degli esperti, strumenti utili per la prevenzione e la cura.

L'incontinenza maschile esiste, così come quella femminile. Nel caso degli uomini è spesso dovuta a problemi legati alla prostata, una ghiandola molto importante legata all'apparato uro genitale maschile. Ma il problema di incontinenza può essere ridotto o risolto attraverso una specifica terapia mirata a rinforzare la muscolatura pelvica.

Conosco il tema perché mio suocero ha avuto il problema a seguito di un tumore. Per alcuni anni le cose andavano solo peggiorando, per fortuna gli assorbenti specifici, da uomo, gli consentivano di continuare una vita apparentemente normale. Dopo circa 2 anni finalmente abbiamo scoperto che alcuni ospedali e alcuni centri privati offrono delle terapie di riabilitazione con incontri prima settimanali, poi mensili, e un programma di esercizi da fare a casa. Nel giro di pochi mesi, mio suocero era passato da assorbenti grandi, a usare solo, in alcune circostanze, delle più discrete protezioni (fu seguito all'Ospedale San Paolo di Milano).
Se si fosse parlato di più del problema, forse avremmo saputo prima di questa possibilità e lui avrebbe guadagnato 2 anni di minori disagi.

Dunque aiutateci a far girare la voce che... #solotusaiche, ma è bene che tutti ne sappiano di più!

di Barbara Siliquini
in collaborazione con TENA leader mondiale nel settore della gestione dell'incontinenza, con più di 40 anni di esperienza. TENA è un marchio di SCA azienda globale che opera nel settore dell’igiene e del forestale tramite lo sviluppo e la produzione sostenibile di prodotti in ambito Personal Care, Tissue e Forest. In qualità di principale proprietario privato di foreste in Europa, SCA pone grande enfasi sulla gestione sostenibile delle foreste.



Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.